Stampa

Il calcio dilettantistico si arrende ufficialmente al Covid19, ma d'altronde dopo due mesi e mezzo di inattività, la scelta degli organi competenti era obbligata.
Troppe, al momento, le incognite sui protocolli da adottare, ma soprattutto impossibile chiedere a degli atleti dilettanti di rimettersi in moto velocemente e disputare le ultime gare della stagione.
Soprattutto poi con quale spirito?
Un finale di stagione, e ne parleremo in seguito, che avrebbe visto sicuramente un Cava United protagonista, a un tiro di schioppo dalla capolista, attesa allo scontro diretto al "Desiderio" la settimana successiva allo stop pandemico. Dietro il vuoto, a testimonianza del grande campionato disputato dalle due contendenti, ormai a braccetto verso il traguardo "promozione".
In attesa delle decisioni dei vari comitati, la notizia di oggi è un'altra.
Dopo due anni circa di gestione, si conclude, per la nostra cooperativa sportiva, l'esperienza gestionale del Dream Soccer Cava de'Tirreni.
Ci abbiamo provato, non è andata bene, ma non per questo ci lasceremo abbattere dalle inevitabili difficoltà economiche che questa avventura ha comportato.
Ne usciremo anche stavolta, ancora più forti.
UNITED